Tu sei qui

Domande Frequenti

In questa pagina potete trovare le risposte alle domande più comuni divise in gruppi.

Orientamento e Iscrizione

Per l’iscrizione ad un corso di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico sono richiesti il possesso o l’acquisizione di un’adeguata preparazione iniziale. Tale preparazione verrà verificata attraverso test di verifica o colloqui. Si noti che il test di verifica non è vincolante per l'immatricolazione.
Per maggiori informazioni gli studenti della laurea triennale possono visitare la pagina sui test di verifica, mentre gli studenti della laurea magistrale quella sulla verifica delle conoscenze personali.

Per orientarsi all'inizio del percorso accademico si può far riferimento all'ufficio orientamento.
Una volta laureati, invece, si possono utilizzare i servizi di Placement offerti dall'università (colloqui di orientamento post-universitario, incontri di orientamento al lavoro, stage e tirocini).
Durante tutto il periodo di studi si può far riferimento al proprio tutor (i nominativi si trovano nella sezione contatti) e, a seconda del tipo di esigenza, alla segreteria didattica o alle segreteria studenti.

Lo studente dovrà utilizzare la procedura di pre-immatricolazione online oppure recarsi presso i terminali self service dislocati nelle strutture universitarie, per procedere all’inserimento dei dati relativi alla domanda di immatricolazione (è indispensabile essere in possesso del codice fiscale). Al termine di tale procedura, lo studente dovrà presentarsi agli sportelli della Segreteria Studenti di appartenenza, nel giorno scelto durante la procedura online, per perfezionare l’immatricolazione consegnando la documentazione richiesta.
Tutti i dettagli sulle scadenze e sulla documentazione sono pubblicati sulla pagina relativa alle immatricolazioni sul sito di Ateneo.

Il rinnovo dell’iscrizione si effettua in modalità online collegandosi alla pagina dei servizi web delle segreterie studenti mediante il pagamento del MAV elettronico di prima rata stampabile direttamente dalla procedura di iscrizione.
Gli studenti che prevedono di laurearsi entro la sessione straordinaria dell’anno accademico precedente e gli studenti che intendono trasferirsi per il prossimo anno accademico ad altra Università, presentando formale istanza di trasferimento entro i termini stabiliti non sono tenuti a rinnovare l'iscrizione.
Tutti i dettagli sulle scadenze e sulle informazioni richiesti sono pubblicati sulla pagina relativa alle iscrizioni sul sito di Ateneo.

L'iscrizione dà diritto ai seguenti servizi:

La tassa di iscrizione consiste di due rate, la prima fissa e la seconda funzione del reddito dello studente. Tutte el informazioni riguardo alle tasse si possono trovare sulla pagina dedicata a tasse e tributi sul sito di Ateneo, che viene annualmente aggiornata.
Esiste la possibilità di richiedere esoneri e borse di studio. Tutte le informazioni riguardo agli esoneri possono essere trovate qui.
Per quanto riguarda le borse di studio ne esistono di diverse tipologie e tutte le informazioni sono disponibili sulla pagina relativa sul sito di ateneo.

Per ottenere l'immatricolazione ad una seconda Laurea, occorre utilizzare la procedura di pre-immatricolazione online oppure recarsi presso i terminali self service dislocati nelle strutture universitarie, per procedere all’inserimento dei dati relativi alla domanda di immatricolazione per seconda laurea (è indispensabile essere in possesso del codice fiscale).
Al termine della procedura di pre-immatricolazione lo studente dovrà presentarsi agli sportelli della Segreteria Studenti di appartenenza, nel giorno scelto durante la procedura online, per perfezionare l’immatricolazione consegnando la documentazione richiesta.
Tutti i dettagli sulle scadenze e sulla documentazione sono pubblicati sulla pagina relativa alle immatricolazioni sul sito di Ateneo.

La risposta a questa domanda dipende dalle modalità con cui si erano precedentemente lasciati gli studi. Gli studenti che hanno fatto domanda di sospensione o interruzione e desiderano riprendere gli studi possono trovare tutte le informazioni necessarie nella pagina di riferimento sul sito di Ateneo.
Gli studenti che, invece, hanno rinunciato agli studi o sono andati in "decadenza" possono trovare tutte le informazioni necessarie nella pagina di riferimento sul sito di Ateneo.

Durante il periodo di studi

Esiste il Servizio Studenti Disabili, incaricato di accogliere le richieste di studenti disabili, le eventuali segnalazioni ed informarti sulle agevolazioni e i servizi disponibili.
Il servizio ha sede a Varese e a Como. Per maggiori informazioni si può accedere alle pagine web del Servizio su sito di Ateneo.

Sì. Il Programma Socrates/Erasmus ti consente, sin dal primo anno di corso, di trascorrere un periodo di studio da 3 a 12 mesi in una delle 41 università dell’Unione Europea che hanno sottoscritto un accordo bilaterale con il nostro Ateneo.
Per avere maggiori informazioni si può consultare la sezione Relazioni Internazionali sul sito di Ateneo.

L’Università degli Studi dell’Insubria rilascia esclusivamente certificati in bollo validi ed utilizzabili solo nei rapporti tra privati, sui quali è riportata la dicitura prevista dalla legge: "Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi".
Per ottenere il rilascio dei certificati, gli studenti sono tenuti a presentarsi presso gli sportelli degli uffici di Segreteria Studenti per la presentazione di apposita richiesta di rilascio del certificato, compilando l'apposito modulo di richiesta in bollo e allegando due marche da bollo da € 16,00 di cui una da apporre sul certificato e una da apporre sul modulo di richiesta.
Per ogni ulteriore certificato richiesto occorre allegare la relativa marca da bollo da € 16,00.
Per ulteriori informazioni sulla relativa pagina sul sito di Ateneo.

Piano di Studi

No, le modifiche al piano di studio vanno fatte dall’anno di competenza in poi, non possono riguardare anni già svolti.

Il piano di studio è un impegno che lo studente prende e può essere cambiato nell'intervallo di presentazione indicato nella pagina dei piani di studio sul sito di Ateneo.
Il piano di studi si può cambiare al di fuori di tale intervallo se un corso che fa parte del piano di studio viene disattivato (o non attivato).

Un piano di studio è valido per tutte le sessioni di laurea dell'anno accademico in corso e, se non viene cambiato l'anno successivo, anche per gli anni successivi.

La presentazione del piano di studio è obbligatoria a partire dal II anno di corso (sia per gli studenti della laurea triennale sia per gli studenti della laurea magistrale.

In caso di mancata approvazione del piano di studio, lo studente rimane vincolato all’osservanza del precedente piano di studio o, in mancanza, di un piano di studio statutario fino all’approvazione di un nuovo piano.

Sia per gli studenti della laurea triennale che per gli studenti della laurea magistrale, le attività formative a scelta dello studente possono essere scelte tra tutti gli insegnamenti attivati nell’Ateneo.
In entrambi i casi, inoltre, possono essere attività diverse dal corso tradizionale e il Consiglio di CdS valuterà la coerenza di suddette attività a scelta con il percorso formativo dello studente.

Il manifesto degli studi riporta l'elenco degli insegnamenti attivati nell'anno accademico corrente e nel successivo. Quando si compila il piano di studio online, l'applicazione propone agli studenti le tabelle con gli insegnamenti complementari previsti per ciascun anno di corso (quello corrente e il successivo). In pratica lo studente che al secondo anno presenta il piano di studio si troverà tra gli insegnamenti complementari per il II anno quelli attivati nell'anno corrente e per il III anno quelli previsti in attivazione per l'anno successivo.

Gli avvisi relativi alle scadenze per la presentazione del piano di studio sono pubblicati sulla pagina corrispondente nel sito di Ateneo.

Il piano di studio può essere compilato online dalla pagina dei servizi web oppure in forma cartacea utilizzando l'apposito modulo che deve essere ritirato all'Ufficio di Segreteria Studenti negli orari di apertura al pubblico.
Gli avvisi relativi alle scadenze sono pubblicati sulla pagina dei piani di studio sul sito di Ateneo.

Laurea Triennale e Laurea Magistrale: Gli studenti dovranno presentare il piano degli studio al secondo anno, con la possibilità di modificarlo nell’anno successivo, secondo il calendario degli adempimenti amministrativi dell’Ateneo.

Il piano di studio è l’elenco di tutti gli insegnamenti e/o attività formative che lo studente intende seguire nel suo percorso di studi e per i quali deve superare i relativi esami per essere ammesso all'esame finale di laurea.

Corsi ed Esami

La verbalizzazione avviene con la registrazione del voto ottenuto dallo studente da parte del docente titolare dell’insegnamento attraverso il servizio di verbalizzazione online. In caso l'esame sostenuto preveda solo lo scritto, lo studente ha 5 giorni dalla pubblicazione del voto per rifiutarlo (utilizzando esse3).

Se l'esame A è propedeutico per l'esame B, vuol dire che A fornisce le conoscenza preliminari necessarie per affrontare B. In termini pratici, il mancato rispetto delle propedeuticità obbligatorie comporta l’annullamento d’ufficio degli esami sostenuti.
Esistono propedeuticità obbligatorie sia per gli studenti della laurea triennale (la tabella delle propedeuticità è pubblicata nel manifesto degli studi) sia per gli studenti della laurea magistrale (la tabella delle propedeuticità è pubblicata nel manifesto degli studi) .

L’iscrizione deve essere fatta utilizzando il servizio ESSE3. Il servizio è accessibile via internet o tramite i terminali self-service.

Gli appelli d'esame sono distribuiti durante le quattro pause didattiche. Le pause sono indicativamente a novembre, fine gennaio/febbraio, fine aprile/maggio, fine giugno/fine settembre. Le date precise delle pause didattiche sono disponibili sul sito di ateneo nelle seguenti pagine: calendario didattico laurea triennale e calendario didattico laurea magistrale.
Per gli appelli in ciascuna sessione si può far riferimento alla pagina dei servizi web.

I laboratori didattici permettono di mettere in pratica tramite esercitazioni guidate le conoscenze apprese nei corsi. Il laboratorio consiste nello svolgimento di un progetto che copre più corsi e non prevede didattica frontale.

All'interno della scheda di ciascun corso (è possibile trovare la scheda nella sezione LAUREA si trovano tutti i programmi della laurea triennale--si selezioni nella pagina l'a.a. di immatricolazione per i corsi relativi al proprio percorso--e nella sezione LAUREA MAGISTRALE per la laurea magistrale) il docente specifica il materiale di riferimento e in caso di dispense dove vengono pubblicate.
La maggior parte del materiale viene pubblicato sul sito dell'elearning.

Per i programmi d'esame si può fare riferimento a questo sito: nella sezione LAUREA si trovano tutti i programmi della laurea triennale (si selezioni nella pagina l'a.a. di immatricolazione per i corsi relativi al proprio percorso), mentre nella sezione LAUREA MAGISTRALE si trovano tutti i programmi della laurea magistrale.
L'orario delle lezioni invece è disponibile sul sito di ateneo nelle seguenti pagine: orario laurea triennale e orario laurea magistrale.

Tirocinio

Sì, è possibile. Ulteriori informazioni si possono trovare nella pagina sui tirocini all'estero nel sito di Ateneo.

Il tirocinio formativo e di orientamento ha lo scopo di “…realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro nell’ambito dei processi formativi e di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro” (art. 1 DM n.142/98).
Allo studente l’esperienza di tirocinio permette, da un lato, di approfondire, verificare ed ampliare l’apprendimento ricevuto nel percorso di studi e, dall’altro, di conoscere la realtà del mondo del lavoro.

Il tutor accademico viene assegnato d'ufficio al momento della presentazione della domanda di tirocinio da parte dello studente.

Il tutor aziendale viene assegnato dalla azienda che propone/con cui si concorda il tirocinio.

Ogni studente che intende attivare il proprio tirocinio interno deve:

  • Compilare la Scheda di richiesta stage curriculare, in collaborazione con il tutor universitario, avendo cura di riportarvi, in modo esauriente, l’obiettivo formativo proposto.
  • Sottoporre il suddetto documento allo Sportello Stage, che provvederà, se necessario, al rilascio di un'autorizzazione ufficiale ad effettuare spostamenti all'esterno delle strutture universitarie.
  • Dopo aver ottenuto l'approvazione da parte dello Sportello Stage, consegnare il modulo di richiesta originale ai responsabili della Commissione stage di Corso di Laurea per l'attivazione definitiva dello stage.

Ogni studente che intende attivare il proprio tirocinio esterno deve:

  • Predisporre, in collaborazione con l’ente/azienda ospitante, il proprio progetto formativo. Contestualmente, assicurarsi che l’ente e/o azienda compili anche il testo della Convenzione di Tirocinio.
  • Rinominare il file del progetto formativo indicando il codice del corso di afferenza e il proprio nome e spedirlo tramite posta elettronica unitamente al testo della convenzione allo Sportello Stage che, verificata la correttezza delle informazioni riportate, provvederà ad inviare i testi definitivi all’ente/azienda ospitante per la firma da parte del legale rappresentante.
  • Il tirocinante sarà invitato a ritirare presso lo Sportello Stage la documentazione definitiva con alcuni giorni di anticipo sull'inizio dello stage.

Il tutor accademico verrà assegnato d'ufficio.

Esiste un elenco di tutti i tirocini interni e esterni sul sito di Ateneo.

Nel caso in cui lo studente fosse interessato ad un’offerta di stage pubblicata on-line, potrà prendere contatto con lo sportello stage per avere ulteriori informazioni.
Successivamente, la procedura di attivazione seguirà i seguenti passi:

  • Predisporre, in collaborazione con l’ente/azienda ospitante, il proprio progetto formativo.
  • Rinominare il file del progetto formativo indicando il codice del corso di afferenza e il proprio nome e spedirlo tramite posta elettronica allo Sportello Stage che, verificata la correttezza delle informazioni riportate, provvederà ad inviare i testi definitivi all’ente/azienda ospitante per la firma da parte del legale rappresentante.
  • Il tirocinante sarà invitato a ritirare presso lo Sportello Stage la documentazione definitiva con alcuni giorni di anticipo sull'inizio dello stage.

Il tutor accademico verrà assegnato d'ufficio.

Il tirocinio interno si svolge in una delle strutture dell’Università dell’Insubria (incluso il dipartimento di provenienza), mentre il tirocinio esterno si svolge al di fuori delle strutture universitarie, tipicamente in un ente o azienda.

Il tirocinio formativo potrà essere effettuato dallo studente della laurea triennale quando i CFU relativi ad insegnamenti mancanti per completare il suo piano di studi non sia superiore a 33 (cioè 33CFU di corsi, esclusi tirocinio e prova finale), di cui non più di 18 CFU relativi ad insegnamenti del primo e secondo anno.
Per gli studenti del vecchio ordinamento (F52) il tirocinio formativo potrà essere effettuato quando i CFU relativi ad insegnamenti mancanti per completare il suo piano di studi non sia superiore a 15 (cioè 15CFU di corsi).
Per gli studenti della laurea magistrale non esiste un vincolo fisso sul numero di crediti mancanti per effettuare il tirocinio. Si consiglia comunque di effettuare la richiesta quando non mancano molti crediti al completamento del piano di studi.
Maggiori informazioni sono disponibili nella pagina dedicata ai tirocini sul sito di Ateneo.

Il tutor accademico deve verificare gli avanzamenti del lavoro e la soddisfazione studente rispetto all'azienda, e supervisionare la scrittura della tesi.

In caso di tirocinio esterno, una volta conclusa l’attività di stage lo studente deve:

  • Richiedere al proprio tutor aziendale la relazione congiunta di stage (il documento fac-simile è allegato ai progetti formativi inviati dallo Sportello Stage).
  • Far vistare dal tutor aziendale il registro presenze.
  • Far firmare al proprio tutor didattico-organizzativo la relazione congiunta di stage e far vistare le eventuali schede di estensione/sospensione e/o di interruzione dello stage in originale, se utilizzate nella fase di svolgimento.
  • Consegnare allo Sportello Stage (in originale) le schede di estensione/sospensione e/o di interruzione dello stage, proroga (se presenti), relazione congiunta, registro presenze e questionari di valutazione del servizio e dell'attività di tirocinio (studente/ente-azienda), consegnati all'inizio dello stage insieme alla documentazione ufficiale di attivazione. Contestualmente alla consegna della suddetta documentazione lo studente riceverà un documento di ricevuta che attesterà il regolare svolgimento dello stage.

Nel caso di tirocini interni, lo studente deve invece predisporre con il proprio tutor universitario la relazione sull’attività di stage svolta e il registro presenze e consegnarli alla Commissione stage del proprio Corso di Laurea. In caso di attività presso strutture esterne è richiesta anche la consegna dei questionari di valutazione del servizio e dell'attività di tirocinio (studente/ente-azienda), consegnati all'inizio dello stage insieme alla lettera di autorizzazione a spostamenti esterni firmata dal Direttore di Dipartimento.
La Commissione Stage di Corso di Laurea trasmetterà periodicamente, allo Sportello Stage, la documentazione relativa agli stage interni conclusi per l'archiviazione definitiva.

Esistono diverse modalità: tirocinio interno, da svolgere internamente al dipartimento, o tirocinio esterno, da svolgere in un'azienda. Le aziende possono aver pubblicato un'offerta di tirocinio sulla pagina dedicata, non avere avere offerte attive o non essere convenzionati.
A seconda del caso, per sapere che passi seguire per avviare un tirocinio, ci si può riferire alla corrispondente domanda in questa pagina.

Laurea (Iscrizione ed Esame)

L'esame di laurea consiste in una presentazione, davanti alla commissione di laurea, da parte dello studente del proprio lavoro di tesi, seguita da possibili domande/richieste di chiarimenti da parte dei membri della commissione. Il tempo a disposizione dello studente è 10 minuti nel caso di studenti di laurea triennale e 20 minuti nel caso di studenti di laurea magistrale.

Tutti i crediti previsti dal piano di studi (compresi quelli del tirocinio) vanno acquisititi prima dell'iscrizione all'appello di laurea, quindi bisogna assicurarsi di finire il tirocinio e presentare la documentazione prevista prima dell'iscrizione.

Tutti i crediti previsti dal piano di studi (compresi quelli del tirocinio) vanno acquisititi prima dell'iscrizione all'appello di laurea.

Gli studenti della laurea triennale devono avere raggiunto 180 CFU, mentre gli studenti della laurea magistrale devono aver raggiunto 120 CFU.

La tesi non deve essere in un particolare formato, ad eccezione del frontespizio che è riportato come ultima pagina dei seguenti documenti:

Per presentare la domanda di ammissione all'esame di laurea gli studenti devono essere in regola con il versamento delle tasse e dei contributi, ed essere in possesso di un piano di studio approvato. La domanda va presentata entro 45 giorni dall'appello di laurea a cui si desidera partecipare. Tutte le informazioni sulla presentazione della domanda e i passi successivi da seguire sono disponibili nei seguenti documenti:

Per sostenere l'esame di laurea è necessario aver presentato la domanda di ammissione all'esame di laurea, essere in regola con il versamento delle tasse e dei contributi, ed essere in possesso di un piano di studio approvato.
Le informazioni dettagliate sui passi da seguire per l'iscrizione all'esame di laurea a partire dalle prime scadenze (entro 45 giorni dall'appello di laurea) sono riportate nei seguenti documenti:

La media per la formazione del voto di laurea si calcola come media ponderata dei voti di ciascun esame rispetto al numero di crediti (si moltiplica il voto di ogni esame per il numero di crediti ad esso equivalente, si sommano tutti risultati e si divide per il numero totale di crediti). Tale media è in trentesimi e, poichè il voto di laurea è in centodecimi, bisogna cambiare la base (dividendo per 30 e moltiplicando il risultato per 110). Il valore così ottenuto è la base del voto di laurea a cui si sommerà la valutazione del progetto di tesi e della sua discussione.

Si, è possibile e, di fatto, è ciò che avviene nella maggior parte dei casi.

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer